6 maggio 1098

“Un debole chiarore filtrava dall’irraggiungibile grata di ferro massiccio su in alto; forse solo il riverbero di una falce di luna nel cielo invisibile…”

Così inizia la storia di Ulivieri Francesconi, un crociato vissuto alla fine dell’Undicesimo secolo del quale si sono conservate purtroppo poche tracce. Una storia a metà tra la fantasia e la realtà. Un ricordo nel ricordo.